Attività

24/04/2018

Parma (Couture) 2020: Moda è Cultura

Parma Couture vuole essere una risorsa per la città ed il territorio. Questo è, in estrema sintesi, il messaggio che il Consorzio per l’internazionalizzazione ha condiviso in occasione dell’Assemblea dei Soci riunitasi Lunedì 23 Aprile, alla quale ha partecipato, tra gli altri, l’Assessore alle Attività Produttive del Comune, Cristiano Casa

“Le imprese di moda riunite in Parma Couture sono, assieme alle eccellenze del food, i naturali ambasciatori della qualità, del gusto e del saper fare di un territorio che alla tradizione sa sempre coniugare una visione creativa e attenta alle innovazioni, nella gastronomia come nel vestire” ha affermato il Presidente del Consorzio, Fabio Pietrella, convinto sostenitore di una nuova apertura delle imprese di moda, forti di un bagaglio di esperienze consolidate in tema di internazionalizzazione, alla città che le ha viste nascere e svilupparsi. “Il Consorzio – continua Pietrella – deve avere l’ambizione di partecipare, con spirito propositivo, alle attività ed ai progetti messi in campo dal sistema-Parma, con le sue istituzioni ed il suo tessuto di imprese e di associazionismo economico e sociale, a partire dalla grande opportunità rappresentata dal titolo di Capitale della Cultura per il 2020 e dalle iniziative di promozione del brand Parma - Città Creativa UNESCO per la Gastronomia”. 

L’Assessore Casa, intervenuto alla parte pubblica dell’Assemblea, ha accolto con soddisfazione la disponibilità del Consorzio a collaborare sui grandi progetti strategici per la città. Il dossier Parma 2020, premiato dalla Commissione ministeriale, mira – secondo Casa – a dare continuità, anche oltre il 2020, ad iniziative e progetti che potranno avere un impatto positivo e duraturo sullo sviluppo della città. L’Assessore evidenzia la peculiarità del modello di sinergia fra i settori pubblico e privato - rappresentato, quest’ultimo, dall’associazione “Parma, io ci sto”, a cui lo stesso Consorzio aderisce - con il suo effetto moltiplicatore sulla cultura e su molti altri settori del territorio, che ha definitivamente convinto la Commissione del MIBACT ad assegnare proprio a Parma il prestigioso riconoscimento. Casa condivide, inoltre, l’obiettivo che il Consorzio ed il Comune collaborino ad iniziative congiunte di promozione internazionale del brand Parma.

Parma Couture affronta questa nuova sfida con l’entusiasmo di tutte le imprese consorziate ed il sostegno di due importanti “soci partner”, che rappresentano ciascuno una parte consistente del tessuto produttivo locale e vantano specifiche competenze e capacità di sintesi delle istanze e potenzialità delle piccole e medie imprese di Parma: il Gruppo Imprese Artigiane e Confartigianato Imprese Parma

 

Leggi l'articolo dedicato sulla Gazzetta di Parma del 28 Aprile 2018: