Attività

17/09/2018

PARMAHAnd - La Mano di Parma 2018-19

"Parma Ham" è il prosciutto crudo prodotto nella omonima valle: è unico e inimitabile perché deriva la sua dolcezza dal luogo, altrettanto unico, in cui nasce. Tuttavia, Parma non è solo food. Il gusto alimentare così diffuso nella Città della Gastronomia UNESCO si traduce, nella moda, in uno stile originale che trae origine dalla capacità artigianale di un territorio vocato al "bello" (oltre che al "buono").

Non solo "Parma Ham", quindi. L'eccellenza è nella "mano" dell'artigiano di Parma: "Parma Hand", la Mano di Parma. Anche nella moda.

Per il biennio 2018-2019, il Consorzio Parma Couture intende concentrare progressivamente le proprie risorse su attività dal taglio aggregato e sperimentale. Oltre alla partecipazione a Pitti Uomo e Moda Italia Tokyo, lo strumento fieristico sarà utilizzato per favorire l’accesso a nuovi mercati attraverso la partecipazione collettiva, in unico stand, ad una fiera internazionale in Germania. Sarà dato, inoltre, spazio ad attività diverse dalla partecipazione fieristica, caratterizzate da un rischio più elevato e da obiettivi più ambiziosi di innovazione. Il Consorzio intende connettersi alle attività del sistema territoriale in vista del 2020, quando Parma sarà Capitale Italiana della Cultura, e mira a valorizzare la moda come parte delle industrie culturali e creative (di recente, è entrato a far parte del Clust-ER CREATE). Sono previste iniziative di incoming di operatori esteri ed un’attività di promozione su un mercato già conosciuto, il Giappone, ma con l’obiettivo inedito di estendere l’area geografica di riferimento ed il target di compratori, proponendo loro le produzioni moda consortili inquadrate in una cornice di territorio, storia e cultura. Sarà, infine, elaborato un piano di marketing internazionale specifico sui mercati della Danimarca e dei Paesi Scandinavi. 

Di seguito il Progetto di Internazionalizzazione 2018-19 è illustrato in poche slides: